389 1671634     [javascript protected email address]

Blog / Windows

Hardweb esegue assistenza tecnica su computer e sistemi operativi Windows anche a domicilio o da remoto. Il nostro laboratorio si trova a Camposampiero (PD) e possiamo aiutarti a risolvere qualsiasi problema col tuo PC.

Pulizia dei file di aggiornamento e dei log in Windows 10

Condividi questo post:

Dopo un anno di utilizzo continuo di Windows 10, appare sempre più chiaro come questo sia uno dei sistemi operativi Microsoft più stabili di sempre, ma è altrettanto vero che alcuni problemi continua a portarseli dietro ormai da decenni. Windows 10 infatti nel tempo, crea una incredibile quantità di file di log, in un anno possono crearsi anche oltre un milione di file, in funzione dell’utilizzo che si fa del computer.

Ci si rende conto del problema soprattutto quando si ha un disco SSD con poco spazio e che per quanto si tenti di mantenerlo libero, questo spazio si riduce da solo senza un motivo apparente. Oltre ai file di log “default_error_stack” che sono i più corposi (se ne creano anche più di 400 al giorno), rimangono anche un sacco di file spazzatura usati come appoggio durante gli aggiornamenti.

Per fare una pulizia generale e dare respiro al sistema è quindi bene fare delle procedure regolari di pulizia, tra queste c’è anche la possibilità di automatizzare le più critiche ed ora vi spiego come fare.

La prima pulizia generale possiamo ottenerla aprendo l’utilità integrata “Pulizia disco”.

  1. Fate clic su Start
  2. Digitare Pulizia disco sulla barra “Cerca programmi e file”, fare clic destro su Pulizia disco e selezionare Esegui come amministratore.
  3. Selezionare l’unità C: (o dove risiede windows), ed attendere l’analisi del sistema.
  4. Selezionare tutte le caselle relative agli elementi che si ritengono NON più necessari e cliccare su Ok. Attendere la pulizia che può durare anche diversi minuti.
  5. E’ facoltativo, ma possibile, usare la scheda “Altre opzioni” per eliminare anche le copie cache di “Ripristino configurazione di sistema“, per liberare ulteriore spazio, sempre se il computer sta funzionando regolarmente e non ci sarà la necessità di eseguire ripristini a versioni precedenti.

L’altro aspetto più preoccupante è che il tool Pulizia disco sembra dimenticarsi alcuni file temporanei e di log spesso non necessari.
Andate nella cartella c:\windows\system32 e fate una ricerca al suo interno, verificando se sono presenti file .txt che iniziano col nome “default_error_stack“.

Se avete qualche centinaio di file potete selezionarli ed eliminarli a mano, ma se ne rilevate molti molti di più (io ne avevo circa 147 mila) è meglio iniziare a fare una pulizia batch con un comando da poter eseguire automaticamente in modo regolare, in quanto è chiaro che il sistema viene sfruttato molto e una pulizia manuale richiederebbe sempre il tempo che non si ha mai di dedicarci.

Per farlo vi basterà usare il file batch già realizzato scaricando il file: delete_default_error_stack_log

Si tratta di un file batch appositamente creato per eliminare con un solo comando tutti i file di log che iniziano con il nome “default_error_stack-XXXXXX.txt” dove al posto delle X ci sono una serie di numeri identificativi dell’errore riscontrato.

Il consiglio è quello di eseguire il file come amministratore, facendo clic destro del mouse sul file e selezionando Esegui come amministratore.

Il secondo consiglio è quello di creare un processo pianificato ed impostarlo in modo tale da eseguire questo file in maniera ciclica, in funzione di come si usa il computer.
Per farlo seguite questi passi:

  1. Cliccare sul pulsante Start.
  2. Nella casella della barra “Cerca programmi e file” digita CMD oppure Prompt dei comandi, fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi e quindi seleziona Esegui come amministratore > .
  3. Al prompt dei comandi, esegui il comando: taskschd.msc
  4. Nella finestra che compare, cliccare su Crea attività di base…

  5. Dare un Nome (obbligatorio) ed una Descrizione (facoltativa) al nuovo processo:

  6. Selezionare quando il processo di pulizia verrà eseguito; qui dipende molto da come si utilizza il computer.
    Se siete come me, e lo lasciate acceso anche per diverse settimane, dovreste scegliere Ogni giorno ed impostare un’orario nel quale il processo sarà eseguito, magari di notte.
    Se invece lo spegnete e lo riaccendete ogni giorno allora dovreste scegliere All’avvio del computer.

  7. Selezionare l’azione Avvio programma
  8. Nella casella Programma o script cliccate su sfoglia e selezionate il file .bat scaricato in precedenza.
    Consiglio: Posizionate il file in una cartella che non toccate mai come c: o meglio ancora in una cartella di backup come d:  così da non doversi ricordare di recuperarlo quando si formatta.
  9. Spuntate la casella Apri la finestra di dialogo quando viene scelto Fine e cliccate su Fine.
    1. Nella schermata successiva si potranno applicare delle impostazioni avanzate ma essenziali, per l’esecuzione dello script:
    2. Selezionare Esegui indipendentemente dalla connessione degli utenti
    3. Spuntare l’opzione Esegui con i privilegi più elevati e l’opzione Nascosta
    4. Selezionare Windows 10 nella casella Configura per:

  10. Per avere un processo ottimizzato al 100% e che non dia problemi durante il lavoro, configuriamo anche la scheda ImpostazioniSpuntate le opzioni:
    1. Consenti esecuzione attività su richiesta
    2. Avvia appena possibile se un avvio pianificato non viene eseguito
    3. Interrompi se eseguita per oltre: 1 ora
    4. Se l’attività non cessa quando richiesto, imponi l’interruzione

  11. Cliccare su OK. Abbiamo finito.

A questo punto il processo verrà eseguito secondo le nostre preferenze in modo quotidiano, o all’occasione che avrete deciso, senza creare intoppi, avvisi ed avendo sempre una pulizia costante dei file inutili e deleteri in modo automatico.

Come sempre se avete dubbi, scrivete un commento qui sotto.

Discussione e Commenti

Post che potrebbero interessarti

Vuoi risolvere un problema? Chiamaci al 389 1671634
o mandaci una mail a [javascript protected email address]

Ti risponderò personalmente per qualsiasi necessità o emergenza, anche tramite un messaggio Whatsapp! Invia una mail